Proprio come bagnato è la Luna l’interno?

0
52

Scientists found evidence of water in nearly all large volcanic deposits to have been mapped on ...

Gli scienziati hanno scoperto tracce di acqua in quasi tutti i grandi depositi vulcanici sono stati mappati sulla superficie della Luna

(Credit: Milliken lab/Brown University)

Gli scienziati avevano pensato che la nostra Luna, per lo più privi di acqua fino a circa un decennio fa. Tuttavia, gli studi cominciano ad arrivare alla spicciolata che suggeriscono che il nostro satellite può essere molto più di quanto abbiamo realizzato. L’ultimo esempio si è basata su dati satellitari per scoprire depositi vulcanici diffondere in tutta la sua superficie che contengono sorprendente quantità di acqua intrappolata.

Le cose sono cambiate per i nostri presumedly riarsa Luna nel 2008, quando la traccia quantità di acqua sono stati rilevati in campioni provenienti dal gli astronauti della missione Apollo. C’era il timore che l’acqua era entrata quei campioni al loro ritorno per il nostro pianeta, ma un’ulteriore ispezione ha dato ha rivelato che essi erano ricchi di acqua, come alcuni basalti qui sulla Terra.

“La questione chiave è se quelle Apollo campioni rappresentano la maggior parte delle condizioni di l’interno della luna o rappresentano invece di insolito o forse anomala di acqua ricca di regioni all’interno di un altrimenti “secco ” mantello”, ha detto Ralph Milliken, il principale autore della ricerca-professore associato presso la Brown University, Dipartimento della Terra, dell’ambiente e delle Scienze Planetarie.

Nel 2013, la NASA Moon Mineralogy Mapper, un sistema di imaging spectrometer che ha volato a bordo di India Chandrayaan-1 lunar orbiter, restituito dati idonei a rivelare l’acqua bloccata in i grani minerali sulla superficie della Luna. E ora si affidano a dei dati che lo stesso strumento e una nuova correzione termica tecnica, Milliken e il suo team hanno messo in luce ancora di più la prova che la Luna è ricca d’acqua.

La nuova termica tecnica di correzione supera quello delle precedenti limitazioni di utilizzo orbitale degli strumenti per misurare l’acqua in depositi vulcanici sulla Luna, che presentano come perle vitree formata da eruzioni di magma proveniente dal suo interno. Normalmente, l’assunzione di tali misure comporta rimbalzare la luce fuori la superficie e vedere che le lunghezze d’onda riflesse e non, che possono dare un’indicazione di minerali e composti.

Ma perché la superficie della Luna diventa più caldo, nel corso della giornata, i dati raccolti dallo spettrometro può essere confuso con la radiazione termica emessa, il che accade si verifica alla stessa lunghezza d’onda, come quelle che rappresentano l’acqua. I ricercatori sono stati in grado di risolvere questo, tuttavia, con la costruzione di un dettagliato profilo di temperatura delle aree di interesse e la combinazione con i dati dell’Apollo campioni.

“Che termicamente radiazione emessa avviene alle stesse lunghezze d’onda che dobbiamo utilizzare per cercare l’acqua,” Milliken ha detto. “Così per dire con sicurezza che l’acqua è presente, abbiamo prima bisogno di account e rimuovere il termicamente emessa componente”.

Utilizzando questo metodo, gli scienziati hanno trovato tracce di acqua in quasi tutti i grandi depositi vulcanici sono stati mappati sulla superficie della Luna, compresi quelli vicino Apollo siti di atterraggio. La quantità di acqua all’interno di questi vulcanica perle è relativamente piccolo, solo circa lo 0,05 per cento del loro peso, ma i depositi sono di grandi dimensioni e l’acqua potrebbe potenzialmente essere estratto da futuri esploratori lunari.

“La distribuzione di queste acque ricche di depositi è la cosa fondamentale,” Milliken dice. “Sono diffuse su tutta la superficie, in cui si dice che l’acqua che si trova all’Apollo campioni non è un one-off. Lunar piroclastiti (depositi vulcanici) sembra essere universalmente e ricca d’acqua, che suggerisce lo stesso può essere vero per il mantello.”

Se, infatti, la Luna interno è umido, è una interessante discussione circa la sua formazione. Si è pensato che la Luna si è formata quando un pianeta di dimensioni oggetto fracassato in Terra durante i primi giorni del nostro sistema solare. Qualsiasi di idrogeno necessari per formare acqua difficilmente sarebbe in grado di sopravvivere ad un impatto, che è uno dei motivi principali che la Luna era stata ritenuta troppo secco per così tanto tempo.

Che l’acqua veniva trasportata verso la Luna da antichi asteroidi subito dopo la sua formazione è una possibile spiegazione per la sua recente scoperta di umidità. L’anno scorso, gli scienziati che lavorano con i dati unmanned missioni lunari pubblicato un articolo sostenendo che una classe di ricchi d’acqua asteroide consegnato l ‘ 80 per cento della Luna, l’acqua, con le comete anche dare un contributo. L’argomento è ancora oggetto di dibattito.

“La crescente evidenza per l’acqua all’interno della Luna suggeriscono che le acque di sopravvivere in qualche modo, o che è stato portato subito dopo l’impatto con asteroidi o comete prima che la Luna era completamente solidificato,” Li ha detto. “L’origine esatta di acqua nell’interno della luna è ancora una grande domanda.”

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Nature Geoscience.

Fonte: Brown University