Angolare rotori lasciate che il drone volare in qualsiasi orientamento (e giocare)

0
22

The new octocopter design positions the rotors at different angles to allow the drone to independently ...

Il nuovo octocopter design posizioni rotori a diversi angoli per consentire il drone di controllare in maniera indipendente la sua spinta in tre dimensioni

Convenzionale multirotor droni, quad-, esa-, otto (o anche 18-rotore) elicotteri, hanno tutti i loro rotori posizionati sullo stesso piano orizzontale. Anche se sono ancora incredibilmente agile, questa semplicità meccanica limiti di droni’ il vettore di spinta in una direzione. Questo nuovo octocopter design posizioni rotori ad angoli differenti e permette al drone di controllare in maniera indipendente la sua spinta in tre dimensioni, dando la possibilità di volare in qualsiasi orientamento. Per dimostrare le potenzialità del design, un prototipo è stato mostrato la sua cattura capacità.

I ricercatori Dario Brescianini e Raffaello D’Andrea, che ha sviluppato il “Recupero Omnicopter” presso l’Istituto per i Sistemi Dinamici di Controllo e presso l’ETH di Zurigo, il punto che i droni hanno già dimostrato il loro valore nella sorveglianza, l’ispezione, la mappatura e operazioni di ricerca e salvataggio. In una progressione logica, la ricerca è attualmente in corso in applicazioni in cui i droni sarebbero fisicamente interagire con il loro ambiente, come ad esempio la manipolazione di oggetti o montaggio di strutture. La capacità di volare in qualsiasi orientamento e controllare in maniera indipendente la loro posizione e atteggiamento sarebbe un evidente vantaggio in tali applicazioni, in modo che il team ha sviluppato un veicolo che potrebbe fare proprio questo.

L’unico rotore layout richiesto lo sviluppo di un generatore di traiettoria algoritmo per il controllo preciso del drone che è computazionalmente efficiente. L’algoritmo del gruppo è in grado di generare circa 500.000 traiettorie al secondo, che guida il drone dalla sua posizione iniziale alla posizione finale desiderata in un dato tempo. Per dimostrare le capacità del sistema, hanno attaccato un braccio con una piccola rete, alla fine per il drone e giocato un gioco di cattura.

I risultati impressionanti può essere visto nel video qui sotto, con l’algoritmo di prevedere la traiettoria della palla non appena lascia il lanciatore di mano. Calcola poi i vari percorsi che si possono intraprendere per prendere la palla in rete e si seleziona la massima fluidità, che il drone segue, il tutto in soli 20 millisecondi.

La squadra di di carta sul Recupero Omnicopter è stato presentato alla conferenza IEEE Conferenza Internazionale di Robotica e Automazione (ICRA) l’anno scorso.

Fonte: YouTube